Grivel: una famiglia sempre all’avanguardia!

Se sei un appassionato di storia dell’alpinismo e delle scalate avrai quasi sicuramente sentito parlare della famiglia Grivel di Courmayeur: un nome strettamente legato all’alpinismo da oltre due secoli, sia per la profonda passione che lega da generazioni la famiglia alla montagna, sia per le rivoluzionarie innovazioni nelle attrezzature sapientemente create dall’ingegno e dalle abili mani dei Grivel.
Correva il 1912, infatti, quando Henry Grivel realizzò il primo paio di ramponi a 10 punte, che cambiò il modo di vivere l’alpinismo. Fu poi il suo primogenito Laurent a perfezionarli ulteriormente e il figlio minore a presentare nel 1933 i primi ramponi superleggeri.
La famiglia Grivel nel tempo ha fatto nascere tante altre attività che si sono rivelate un fiore all’occhiello per la vita turistica di Courmayeur: dallo storico negozio di articoli sportivi nel pieno centro del paese al deposito di sci a Dolonne, dal servizio di noleggio di attrezzature tecniche e di abbigliamento per lo sport di montagna fino alla gestione di accoglienti appartamenti per le vacanze.

La nostra storia

Il nome della famiglia Grivel è da più di un secolo legato indissolubilmente a quello di Courmayeur e soprattutto a quello della Courmayeur delle scalate, dell’alta montagna e delle imprese alpinistiche.
Dominique Grivel arrivò a Courmayeur nel 1873 e tre anni più tardi fondò l’officina Grivel a Dolonne.
Nel 1912 l’alpinista inglese Oskar Eckstein commissionò a Henry Grivel il primo paio di ramponi da ghiaccio ad uso alpinistico e ben presto Henry fu affiancato nel suo lavoro dai figli Laurent, Camille e Aiméè, che condividevano con lui l’interesse per l’officina e l’amore per la montagna.
Tra una conquista alpinistica e l’altra, notevoli sono state le innovazioni che hanno portato le attrezzature Grivel ad adottare nuovi materiali che le hanno rese sempre più performanti, come ad esempio alcuni acciai speciali della Cogne che ne hanno aumentato leggerezza e resistenza.
L’eredità dei tre fratelli Grivel è stata successivamente raccolta dal figlio di Camille, Walter, che inaugurò un negozio dedicato alla montagna nel pieno centro di Courmayuer: lo chiamò “4810”, in onore del Monte Bianco.
Oggi sono i figli di Walter, Enrico e Andrè, ad avere il compito di portare avanti la tradizione di famiglia insieme.
Qual è il futuro? Tramandare tutta la tradizione e passione della famiglia Grivel ai figli Laurent, Thomas, Joseph.